Efficienza e sicurezza per i mobile worker, dalla gestione degli interventi di assistenza alla certificazione consegne

Pianificazione, velocità, precisione, orientamento al cliente sono requisiti essenziali per tutte le aziende con operatori che svolgono attività di field service. Non solo tecnici che prestano servizi di assistenza a elettrodomestici, impianti termo-idraulici, macchine industriali o nei cantieri, ma anche operatori che effettuano consegne a domicilio, censimento di asset di proprietà o di terzi e che si occupano di vigilanza e controllo apparati.

wfa

Una soluzione di work force automation come onWork di Aton permette di consultare, direttamente sul campo grazie ad un terminale, smartphone o tablet, le schede di intervento e le attività richieste per quel particolare cliente, di gestire il calendario delle attività, di ricevere in modalità “push” le chiamate urgenti, di tracciare le attività eseguite (descrizione dell’anomalia, raccolta on-site della foto del guasto, con la possibilità di fare uno schizzo a mano libera e di prendere appunti direttamente sul palmare) e anche di geolocalizzare le attività svolte per certificare il proprio lavoro in maniera trasparente, semplice ed immediata.

Un esempio è Alto Trevigiano Servizi, azienda di utilities che ha adottato onWork per automatizzare i propri operatori con l’obiettivo di ottimizzarne le attività. Gli interventi di assistenza e manutenzione vengono pianificati dalla sede e comunicati sul palmare dell’operatore che può aggiornare direttamente sul campo le azioni svolte certificando il tipo di intevento, l’ora e il luogo grazie alla georeferenziazione. I principali benefici ottenuti sono legati all’incremento dell’efficienza e alla riduzione dei costi di intervento.

La soluzione onWork, inoltre, può essere impiegata in tutti quei casi in cui viene richiesta all’operatore la certificazione delle consegne, ad esempio nel caso della posta: grazie a questa applicazione infatti è possibile attestare, mediante tracking online, la data, l’ora e le coordinate GPS del luogo in cui è avvenuta la consegna, raccogliere la firma del cliente sul PDA, effettuare la lettura massiva di barcode nel caso in cui vengano consegnati numerosi colli da censire velocemente. La soluzione può essere integrata anche con un sistema di navigazione/ georeferenziazione.

certificazione-consegne

Incremento dell’efficienza, miglioramento delle relazioni con il cliente, salvaguardia dell’ambiente grazie all’ottimizzazione dei percorsi sono i principali benefici che derivano dall’impiego di questa soluzione.