Fatturazione elettronica nella tentata vendita: cosa serve sapere

La legge di bilancio 2018 impone la fatturazione elettronica anche tra imprese private dal 1 Gennaio 2019 (già dal 1 Luglio 2018 per le imprese del settore petrolifero).

Aton si è già attivata per poter supportare i clienti delle applicazioni di vendita fiscale nella transizione verso la fatturazione elettronica al fine di gestire in maniera dematerializzata i documenti di vendita che vengono trasmessi ai sistemi gestionali del cliente in maniera telematica e poterli convertire nel formato previsto dalla normativa (“XMLPA”, vedi documentazione di riferimento: http://www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione/it/normativa/f-2.htm)

Possiamo inoltre suggerire dei servizi di intermediazione che permettono di implementare il processo completo che prevede:

  • la firma digitale sulla fattura necessaria per l’emissione,
  • trasmissione e ricezione (nel caso di passiva) della fattura elettronica al Sistema di Interscambio (SdI) di Sogei ed eventualmente ad altri destinatari indicati dal cliente,
  • gestire le notifiche e ricevute provenienti dal Sistema di Interscambio (SdI),
  • poter accettare o rifiutare la fattura (nel caso di fatturazione passiva)
  • archiviare la fattura elettronica, associandola alle relative notifiche, ricevute e comunicazioni,creando un unico fascicolo
  • conservare a norma di legge la fattura elettronica per 10 anni oltre a quello di emissione, con un servizio accreditato AgID
  • rendere la fattura elettronica disponibile al cliente in un’area riservata del portale web (o nell’App per smartphone) da cui potrà essere consultata e scaricata on demand

Se desideri approfondire, leggi anche questi articoli:

https://www.agendadigitale.eu/industry-4-0/fatturazione-elettronica-tutto-cio-che-devi-sapere-i-vantaggi-le-giuste-strategie/

https://www.agendadigitale.eu/documenti/fatturazione-elettronica-tra-privati-quale-futuro-ci-attende/